• 4 Dicembre 2022

Da Chianciano prende il via il percorso del Piano Strategico del Turismo

 Da Chianciano prende il via il percorso del Piano Strategico del Turismo

ItaliaEconomy ha partecipato attivamente alla 1° Conferenza Nazionale Programmatica del Turismo, svoltasi a Chianciano Terme il 28 e 29 ottobre promossa dal Ministero del Turismo. L’appuntamento ha visto l’incontro di tutti gli attori del turismo, riunitisi per confrontarsi in vista della predisposizione del Piano Strategico del Turismo 2023-2027.

Hanno partecipato, col direttore della testata Giuliano Bianucci, le redattrici Allegra Filippi e Letizia Pini le quali hanno raccolto tredici interviste che rendono conto dei diversi punti di vista degli Attori. Questi ultimi contribuiranno, col confronto e il dialogo con le Istituzioni, a disegnare i nuovi scenari dello sviluppo di una delle risorse più importanti per la nostra nazione.

 

Il saluto del Ministro del Turismo Daniela Santanché
“Desidero rivolgere un sincero saluto a tutti i partecipanti alla Conferenza.

Le aspettative degli operatori del settore del turismo nei confronti del Governo per i prossimi anni sono giustamente molto elevate, soprattutto dopo i danni causati dalla pandemia e dalla grave crisi internazionale politica ed energetica in corso.

Il settore del turismo – lo sappiamo – rappresenta circa il 15% del nostro PIL ed è nei primissimi posti del mercato internazionale. Ma l’Italia è una nazione che ha potenzialità enormi e per questa ragione dico che possiamo e dobbiamo senz’altro fare di più, aumentando tali già rilevanti livelli, lavorando tutti insieme con l’obiettivo comune di incrementare la qualità e la quantità dell’offerta turistica nazionale.

In quest’ottica, gli Uffici del Ministero ascolteranno e raccoglieranno stimoli e proposte provenienti da questa Conferenza che valuteremo alla luce della cornice strategica del settore.

È mia intenzione incontrare tutte le rappresentanze e gli operatori di un comparto che conosco bene, al fine di ascoltare le relative esigenze e costruire assieme un percorso duraturo.

Il turismo è un pilastro per lo sviluppo economico della nazione e deve esser trattato come tale in tutte le sedi. Sarà essenziale attivare le opportune sinergie con le regioni tutte, nel pieno rispetto delle loro prerogative e competenze. Ritengo che si potranno avviare progetti comuni perché l’obiettivo è comune: unendo le forze e le risorse a livello centrale e territoriale si può creare un volano fondamentale per raggiungere risultati concreti e tracciare il solco per quelli da ottenere nel medio e lungo periodo.

Le difficoltà e gli ostacoli non mancheranno, ma posso garantire a tutti voi che da parte mia e del ministero che ho l’onore di dirigere, ci sarà la massima disponibilità e volontà per dare a quelle migliaia di famiglie impiegate nel turismo e che tutti i giorni lavorano con dedizione e spirito di sacrificio, un futuro più luminoso.

Buon lavoro a tutti.”

Daniela Santanché
Ministro del Turismo

Finestra con interventi e videointerviste a:

Leggi anche