• 12 Luglio 2024

Adapex: partnership con PremiumMedia360

 Adapex: partnership con PremiumMedia360

Andrea Moscowitz – Adapex

Adapex (Gruppo Datrix) annuncia la partnership con la piattaforma americana PremiumMedia360 per potenziare l’offerta nel mondo delle Connected TV (CTV)

Adapex, AdTech company del Gruppo Datrix, annuncia la partnership con PremiumMedia360 (PM360), società leader negli Stati Uniti per l’automazione dei dati pubblicitari che applica le proprie soluzioni ad alcuni dei principali network televisivi americani, per migliorare l’efficienza e la gestione degli annunci pubblicitari nell’innovativo mercato delle Connected TV (CTV).

Per Connected TV (CTV) si intende un dispositivo televisivo che consente lo streaming di contenuti video; alcuni esempi sono Hulu, YouTube, Roku, Netflix e Apple TV. Il CTV advertising, quindi, è una forma di pubblicità digitale che appare su smart TV o TV connesse a Internet in cui gli annunci sono tecnicamente un sottoinsieme della pubblicità OTT (over the top), ossia un mezzo per fornire contenuti web su richiesta, in base alle esigenze del singolo consumatore della TV.

Quello delle Connected TV, con il suo impatto sull’evoluzione del panorama dell’advertising, è un mercato che oggi vale oltre 21 miliardi di dollari nel mondo e che sta spostando i notevoli budget del broadcasting tradizionale sulle televisioni connesse. Secondo i dati eMarketer, il CTV è il canale video in più rapida crescita negli USA: oltre il 53% della visione di video su tutti i dispositivi avviene su CTV, superando il mobile come dispositivo con la quota maggiore di impressioni video globali.

In quest’ottica, Adapex, società americana del gruppo Datrix leader nelle operazioni pubblicitarie digitali per massimizzare la monetizzazione tramite programmatic advertising, ha accordi attivi con i principali network e aggregatori di editori CTV e, già nel 2022, ha ottenuto risultati significativi con un fatturato di circa 5,8 milioni di euro per tutta l’area Data Monetization (+85% sull’anno precedente), di cui il 26% attribuibili proprio al comparto CTV.

La tecnologia di PM360 semplifica l’acquisto di CTV attraverso una connessione con la rete Adapex, che potrà ampliare ulteriormente la platea di network di CTV con cui operare, aumentando il bacino di utenza e l’efficienza nella gestione dell’ADV. PM360, infatti, non solo automatizza i flussi di lavoro operativi per le agenzie e i venditori di media, ma fornisce anche un’integrazione dei dati senza errori e analisi in tempo reale, che portano a transazioni più rapide ed efficaci.

Gli acquirenti avranno quindi la possibilità di gestire gli ordini dei media, il traffico dei server e i dati sulle prestazioni in un unico posto, semplificando il processo di acquisto di inventario e la segnalazione delle campagne pubblicitarie. Inoltre, i dati della campagna sono automaticamente razionalizzati e riconciliati in tempo reale, fornendo un report completo in un cruscotto di facile utilizzo. Infine, sarà possibile targettizzare le campagne utilizzando dati di prima parte e dati di audience della rete Adapex in un ambiente conforme alla privacy, offrendo esperienze ottimali ai consumatori.

Siamo entusiasti di collaborare con PM360 per migliorare e semplificare il processo di acquisto e vendita dell’inventario CTV“, ha dichiarato Andrew Moskowitz, Chief Revenue Officer di Adapex. “Questa partnership consentirà ad Adapex di automatizzare la trasformazione e la consegna dei dati, permettendoci di massimizzare le opportunità di vendita per i nostri proprietari di contenuti CTV e di offrire una soluzione agnostica ai partner delle agenzie“.

La nostra partnership con Adapex porta il quadro completo della televisione e della CTV in un’unica dashboard in cui gli acquirenti possono tracciare la distribuzione dell’audience e il ritmo di spesa delle campagne in un’unica schermata“, ha dichiarato Robert DeGennaro, Presidente e CEO di PremiumMedia360. “Gli acquirenti avranno la possibilità di effettuare una rendicontazione olistica delle campagne televisive e video su una piattaforma centrale che automatizza l’ordine, il traffico e le prestazioni di consegna, estendendo la consegna delle campagne su tutti i canali visivi, sonori e di movimento attraverso una moltitudine di fornitori a cui si accede tramite Adapex“.

Un’operazione che rientra nel quadro degli obiettivi comuni di Datrix legati alla scalabilità e all’innovazione tecnologica delle proprie soluzioni e, soprattutto, all’espansione sui mercati internazionali, testimoniata dal lavoro di Adapex in US – e dalla neonata partnership con Seed Group in Medio Oriente – e dall’aumento dell’incidenza dei mercati esteri sul fatturato del Gruppo Datrix nel 2022, che ha raggiunto il 39% del totale dei ricavi, contro il 15% del 2021.

Datrix
Datrix è un gruppo di tech company che sviluppano soluzioni di Intelligenza Artificiale sostenibile (Augmented Analytics e Modelli di Machine Learning) per la crescita data-driven delle aziende. Le soluzioni di Datrix aggiungono valore misurabile perché raccolgono dati da fonti interne ed esterne, li integrano, cercano correlazioni, scoprono insights e informazioni operative preziose e suggeriscono azioni.

Il Gruppo è attivo su quattro aree di business:

  1. AI per Marketing & Sales: sviluppa soluzioni di intelligenza artificiale per aumentare le performance Marketing e Vendite delle aziende;
  2. AI per Data Monetization: applica l’intelligenza artificiale ai dati raccolti dalle aziende in compliance con le normative sulla privacy, trasformandoli in valore economico per le stesse;
  3. Machine Learning Model Serving: sviluppa modelli di analisi trasparenti e scalabili basati su un framework algoritmico di machine learning per supportare le organizzazioni ad aprire nuove frontiere di business;
  4. AI per FinTech: sviluppa soluzioni che utilizzano dati alternativi non convenzionali per migliorare le performance di investitori istituzionali e privati nella selezione dei titoli azionari, nell’individuazione di innovativi temi di investimento e nello scoring ESG.

Dal 2019 Datrix ha accelerato il suo percorso di crescita anche attraverso acquisizioni in Italia e all’estero. Fanno oggi parte del Gruppo Datrix SpA: 3rdPlace Srl, FinScience Srl, ByTek Srl, Paperlit Srl, Datrix US Inc. e Adapex Inc..Tramite le sue controllate, Datrix è partner tecnologico di consorzi internazionali per importanti progetti di Ricerca & Sviluppo in ambito finanziario, biomedicale e di cyber security, finanziati dall’Unione Europea e dall’Italia e basati su algoritmi di Artificial Intelligence. Dall’acquisizione della società Aramis e dalla fusione di competenze con 3rdPlace, nel 2023 è nato il nuovo player Aramix, a rinforzo dell’area Machine Learning & Model Serving. Datrix opera tramite quattro sedi in Italia (Milano, Roma, Cagliari e Viterbo) e, una a Dubai e una negli Stati Uniti. 

Adapex Inc. Adapex Inc. è un’azienda leader nel settore dell’ad tech, riconosciuta da Deloitte come una delle società in più rapida crescita del Nord America e inserita nella lista Inc 5000. La pluripremiata suite di tecnologie basate sull’intelligenza artificiale dell’azienda serve diversi clienti nell’ecosistema dell’e-commerce, tra cui editori internet, inserzionisti e proprietari di contenuti video. I risultati ottenuti dall’azienda nell’aumentare i ricavi programmatici dei clienti a due o tre cifre le sono valsi diversi riconoscimenti da parte di Adexchanger, Digiday e Drum. La loro M4 Tech Suite™ offre una sofisticata tecnologia di header bidding, funzionalità personalizzate, analisi avanzate e un connettore di identità proprietario. La rete di Adapex comprende attualmente oltre 1.000 siti di editori, tra web, in-app e il panorama in continua espansione della CTV.  Per saperne di più sito web

PremiumMedia360 PremiumMedia360 aiuta le agenzie e i venditori di media a comprare, vendere e collaborare in modo più efficace, consentendo loro di assumere il controllo dei dati che guidano le loro interazioni. I suoi strumenti di reporting e collaborazione riducono drasticamente il tempo e le risorse necessarie per capire a che punto sono le campagne, dall’ordine alla fattura, e preparano le aziende del settore media a condurre le attività commerciali attraverso nuovi formati e standard come il TIP. Il risultato è che i record di messa in onda smettono di essere dei colli di bottiglia e iniziano a essere la fonte di informazioni commerciali che dovrebbero essere. 

 

 

Leggi altri articoli: Innovazione – Tech

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche