• 20 Giugno 2024

Sphera Energy e Pacific Green Technologies

 Sphera Energy e Pacific Green Technologies

Sphera Energy

Sphera Energy sigla un accordo con Pacific Green Technologies per lo sviluppo di cinque progetti di energy storage in Italia

 La start up italiana ha completato la transazione con la società di primo piano nel mercato UK dell’energy storage per la cessione di un portafoglio da 500MW.

La start up italiana Sphera Energy, piattaforma di sviluppo specializzata in via esclusiva nel settore dell’energy storage su scala di rete, ha annunciato la stipula di un importante accordo con la società anglo-americana Pacific Green Technologies (OTCQB: PGTK) per la cessione, in due fasi, di un portafoglio di cinque progetti di Battery Energy Storage (BESS).

I sistemi di energy storage rappresentano una nuova asset class infrastrutturale fondamentale per la transizione energetica in quanto garantiscono la sicurezza e la flessibilità del sistema elettrico nazionale a fronte della rapida crescita delle energie rinnovabili non programmabili.

Con la chiusura della transazione, Pacific Green ha acquisito una iniziale quota di maggioranza (51%) nel capitale delle società veicolo detentrici dei diritti dei progetti, mentre l’acquisto del 100% verrà perfezionato al termine dell’iter autorizzativo, condotto da Sphera Energy, che nell’interim resta socio di minoranza.

Nello specifico, il portafoglio di 5 progetti avrà una potenza complessiva di 500 MW ed una capacità attesa di 2.800 MWh. Il primo progetto, localizzato in Campania, è stato già presentato al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica per l’ottenimento delle autorizzazioni. Si prevede che l’intero portafoglio sarà approvato tra la fine del 2024 e l’inizio del 2025, con la successiva progettazione e costruzione a cura di Pacific Green.

“Ad un anno dal lancio della nostra piattaforma, siamo particolarmente orgogliosi di entrare in questa partnership con un player di primo piano come Pacific Green che ha già realizzato importanti progetti in UK.” – ha dichiarato Mahael Fedele, co-fondatore e Ceo di Sphera Energy –

“L’accordo costituisce una tappa fondamentale nel nostro percorso di crescita e testimonia la nostra affidabilità e credibilità nel sviluppare progetti investment-grade. Questa transazione, che coinvolge solo una parte della nostra pipeline, ci permette di consolidare il piano di crescita triennale con l’obiettivo di essere un player di primo piano nella crescita del settore dell’energy storage in Italia”.

Luca Bandini, Ceo del Gruppo Combigas, anchor investor dell’iniziativa, ha affermato: “Siamo da sempre molto attenti alle evoluzioni del mercato energetico e al presidio di nuovi segmenti e potenziali tecnologie soprattutto in ambito rinnovabile, e questo progetto ne è la dimostrazione.

Un’operazione in cui abbiamo creduto fin da subito mettendo a disposizione la nostra esperienza e la solidità del nostro gruppo. Un’iniziativa coerente ed in linea con la nostra mission di essere protagonisti della transizione energetica nazionale”.

Sphera Energy è stata assistita nella transazione dal team Energy & Infrastructure Advisory Italia di Jones Laing Lasalle (JLL) coordinato dal Sr. Director Giovanni Paolo Di Giovanni, e dallo studio legale BonelliErede con un team guidato dal Partner Gabriele Malgeri.

SPHERA ENERGY

Sphera Energy è una start up italiana, con sedi a Faenza e Milano, attiva nel settore della transizione energetica. Opera, in via esclusiva, come piattaforma di sviluppo di impianti di accumulo di energia elettrica su scala di rete (grid scale energy storage) in Italia. Fondata a fine 2022 da un team di veterani del settore delle energie rinnovabili a livello nazionale ed internazionale, è guidata dal co-fondatore e Ceo Mahael Fedele.

Beneficia di un’esperienza imprenditoriale e corporate pluridecennale nello sviluppo di iniziative nel settore dell’energia pulita a livello nazionale e internazionale. I progetti di Sphera Energy consentono di superare la discontinuità delle energie rinnovabili, accelerando la decarbonizzazione del sistema elettrico nazionale.

L’azienda massimizza la creazione di valore gestendo in proprio l’intera fase di sviluppo, dalla fase greenfield di studio e individuazione delle aree idonee, fino al completamento dell’iter di sviluppo tecnico ed amministrativo, garantendo alti e rigorosi standard di bancabilità e rispetto del contesto sociale ed ambientale in cui opera.

Leggi altro su Infrastrutture

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche