• 2 Febbraio 2023

Fare impresa nel 2023: la chiave per distinguersi è nel branding

 Fare impresa nel 2023: la chiave per distinguersi è nel branding

Team Bigmark

In un mercato sempre più competitivo, il valore e il futuro di un’impresa sono veicolati dal tipo di percezione che riescono ad avere dal loro pubblico: da Bigmark arriva il modello BAC per ottimizzare il proprio branding aziendale

Ci sono marchi storici che sono arrivati al cuore delle persone e che ci sono rimasti per molto tempo. Altri che invece sono finiti nel dimenticatoio. Ma per le nuove generazioni di imprenditori la storia è diversa: chi decide di fare impresa nell’era digitale deve fare i conti con un numero incalcolabile di competitor e con nuove tecnologie, trend e cambiamenti esterni che mettono a repentaglio non solo la solidità dell’azienda ma la sua stessa identità.

Ed è proprio da questo aspetto che è partita Bigmark, agenzia specializzata in branding per aziende quando ha iniziato a lavorare con i suoi primi clienti. L’agenzia, guidata da Pietro Fruzzetti, ha infatti lavorato con diverse realtà, tra cui Dottor Cucito, La Ragazza dello Sputnik e Aviva Wines, sviluppando quello che è definito il branding ovvero il percepito dall’esterno dell’azienda e della sua offerta non solo commerciale ma anche valoriale.

Un lavoro che può essere in apparenza sottovalutato ma che invece è stata la spinta promotrice di tutti quei marchi che vengono seguiti dalle persone, anche quelle che non usano i loro prodotti, e che al giorno d’oggi fa la differenza per coloro che concorrono ad essere brand memorabili.

Trovare le basi per diventare un brand memorabile: perché nasce il modello BAC

Dopo aver lavorato sia su di noi che sui nostri clienti per capire cosa li potesse legare al loro pubblico, dal punto di vista razionale ed emotivo, abbiamo costruito un modello che potesse essere seguito da qualunque azienda avesse bisogno di trovare o ritrovare la propria connessione con il loro pubblico. Il Brand Asset Canvas (BAC) è uno strumento in grado di far capire agli imprenditori quali sono i loro elementi distintivi e come utilizzarli al fine di sviluppare il branding desiderato, rendendosi distinguibili in un mercato in continua espansione” spiega il fondatore di Bigmark, Pietro Fruzzetti.

Il Brand Asset Canvas è un modello strategico che può essere utilizzato da qualunque tipo di azienda, indipendentemente dalla nicchia di mercato in cui opera e che permette di capire quali sono gli elementi che aiutano a definire, raccontare e posizionare il brand sul mercato per costruire una strategia di efficace, duratura e che non viene intaccata dai cambiamenti esterni. L’obiettivo è creare le basi per diventare un brand memorabile, quel tipo di azienda che ha una relazione emotiva con il proprio pubblico, che va oltre il suo prodotto.

Il modello ad oggi ha avuto risultati significativi nei confronti delle aziende che lo hanno utilizzato nei propri e-commerce, con una media del +22% di nuovi clienti, +29% del carrello medio e un aumento degli ordini del +37%.

 

Italia Economy - Fare impresa nel 2023: la chiave per distinguersi è nel branding
Brand Asset Canva Bigmark

Come strutturare il proprio branding: gli ingredienti del modello BAC

Il primo step del modello BAC in relazione al brand è definire i bisogni delle persone a cui ci si rivolge, a come possono essere soddisfatti dalla propria offerta commerciale e quali caratteristiche devono avere. Il secondo step è trovare gli aspetti più emotivi ovvero individuare le persone che hanno quel bisogno, il momento in cui possono utilizzare il prodotto e il perché quella persona dovrebbe scegliere il prodotto del brand.

Analizzati questi due step, il terzo passo è nella generazione di nuovi elementi che andranno a inserirsi nell’attività strategica di branding. L’obiettivo di questa analisi è riuscire a trovare gli elementi per raccontare la propria azienda all’esterno, trasmettere il valore e l’impatto che può avere, capire il come veicolare questi messaggi e rendersi attrattivi e memorabili nei confronti del proprio pubblico.

Utilizzando questo modello l’azienda potrà ogni qualvolta lo desidera riuscire a riportare il proprio posizionamento al centro, dando vita sempre a nuovi spunti di narrazione che la renderanno distintiva e memorabile sul mercato. In un momento storico in cui sempre più aziende nascono e molte arretrano, avere una connessione con il proprio pubblico tramite il branding può essere uno strumento in più non solo per essere memorabili ma anche longevi.

Leggi anche