• 6 Dicembre 2023

Insegna dell’Anno 2023, le interviste

 Insegna dell’Anno 2023, le interviste

Insegna dell’Anno, un evento realizzato nella cornice del Museo Enzo Ferrari per consegnare i premi che i vincitori si sono aggiudicati grazie alle preferenze espresse dai loro clienti. Un riconoscimento forte e credibile, che conferisce prestigio, basato sull’opinione insindacabile dei consumatori

I partecipanti e i vincitori di questa sedicesima edizione italiana di Insegna dell’Anno sono stati accolti al Museo Enzo Ferrari, luogo scelto come metafora del cuore, tema della manifestazione, per sottolineare come cuore, passione, energia e impegno italiani, perfettamente racchiusi nel valore del marchio Ferrari, accomunino tutte le imprese partecipanti.

L’Erbolario, l’azienda leader nel settore della cosmesi di derivazione vegetale si riconferma Insegna dell’Anno e contemporaneamente riceve i premi di Insegna dell’Anno e Insegna dell’Anno Web per la categoria Erboristeria & Benessere; riceve il premio Claudio Di Ruscio, Retail Manager. Il titolo Retailer dell’Anno – l’insegna preferita dalla maggior parte dei votanti – per la prima volta va a Lidl ed è consegnato a Helder Rocha, AD Vendite e Alessia Bonifazi, Responsabile Comunicazione e CSR. Il premio assoluto di Insegna dell’Anno Web è tornato per la seconda volta nelle mani di Zooplus ed è stato ritirato da Nawal Al Samarraie, Country Head Italy, e Giacomo Cavallaro, ECommerce Shop Coordinatormentre Negozio Leggero ottiene il Premio Sostenibilità, ritirato da Lidia Signori, socia.

In aggiunta ai 4 premi assoluti assegnati, sono stati consegnati 23 premi di categoria per il premio Insegna dell’Anno Italia 20 per il premio Insegna Web dell’Anno Italia.

La coordinatrice, Beatrice Orlandini di SEIC-Studio Orlandini, è l’ospite perfetta dell’evento, che cura dal 2014: «Sono orgogliosa dei risultati di questa edizione, che ha raddoppiato rispetto all’anno precedente le preferenze espresse dai consumatori: 528mila in totale relative a 550 insegne. Questo risultato convalida il legame dei consumatori con le loro insegne del cuore e per le aziende partecipanti testimonia la conferma della propria capacità di fidelizzare e coinvolgere i propri clienti, oltre al valore di un titolo spesso conteso all’ultimo voto»A lei Frank Quix consegna il primo premio della giornata, per l’impegno profuso in dieci anni di direzione dell’edizione italiana.

Beatrice Orlandini prosegue sottolineando l’importanza delle collaborazioni che sostengono il progetto: UPM Group, partner che ha curato la coreografia dell’evento, Miller Group (main partner e sponsor), Italia Economy (media partner), Coptip (sponsor) e le associazioni partner Confimprese e GS1 Italy, nonché Giulia Galli, a cui si deve la felicissima scelta della sede prestigiosa.

Di seguito le interviste dell’evento:

Foto e video JBS Agency

Leggi altre notizie sull’evento

Rita Passerini

ADV

Leggi anche