• 16 Aprile 2024

Esportare alimenti preconfezionati in UK

 Esportare alimenti preconfezionati in UK

Sara Armella

Per esportare alimenti preconfezionati in UK serve filiale in loco

Gli scambi con il Regno Unito e gli effetti della Brexit saranno al centro dell’International Trade Talk organizzato da ARcom Formazione per il 25 luglio con la partecipazione, fra gli altri, di rappresentati dell’ICE (Istituto per il Commercio Estero) di Londra e Assocad (Associazione dei Centri di Assistenza Doganale).

L’impatto della Brexit per l’export italiano sarà l’argomento del prossimo International Trade Talk organizzato da ARcom Formazione per far conoscere alle imprese e ai professionisti italiani le novità del regime doganale e fiscale britannico dopo l’uscita dall’UE.

Il webinar che si terrà martedì 25 luglio 2023 dalle 16 alle 17 vedrà la partecipazione di Gabriella Migliore (ICE Londra), Chiara Righetti (Consulente in materia doganale, ASSOCAD), Vincenzo Borelli (senior manager, P.F.C. International Services LTD, London) e Giampiero Cavallaro (consulente in scienze e tecnologie alimentari APS, Londra).

La tavola rotonda online fornirà spunti e approfondimenti sulle principali caratteristiche e sfide che la Brexit pone per l’export italiano. In particolare, Vincenzo Borelli parlerà del regime dell’IVA e dell’e-commerce nel contesto post-Brexit, come pure dello schema CIS (Construction Industry Scheme).

La normativa CIS si applica a qualsiasi azienda o prestatore di lavoro, residente UK o meno, che svolga la propria attività in cantieri di costruzione di qualsiasi tipo nel Regno Unito.

Giampiero Cavallaro, esperto di packaging e consulente del desk Brexit dell’ICE, spiegherà come per un operatore del settore alimentare (OSA) è più conveniente avere un indirizzo britannico tramite, ad esempio, l’apertura di una filiale o l’utilizzo di un importatore convenzionato, per esportare prodotti preconfezionati nel Regno Unito.

Gli ospiti degli International Trade Talks sono selezionati tra i maggiori esperti del settore – spiega Sara Armella, direttore scientifico di ARcom – e affrontano, con un approccio teorico-pratico, gli argomenti selezionati dal Comitato scientifico di ARcom Formazione. La partecipazione al convegno è gratuita e il Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili riconoscerà 1 credito formativo per i commercialisti che lo seguiranno”.

L’evento potrà essere seguito, in diretta streaming oppure successivamente, dal canale Youtube di ARcom Formazione.

 

 

 

Leggi altro su Economia – Dal mondo

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche