• 20 Giugno 2024

Week-end Gastronomici d’Autunno

 Week-end Gastronomici d’Autunno

40 anni, con gusto, e non sentirli: presentati da Confcommercio Marche Nord i Week-end Gastronomici d’Autunno

Confcommercio Marche Nord celebra il 40esimo compleanno dei Week End Gastronomici della provincia di Pesaro e Urbino. E dopo quella primaverile andata in archivio con un ottimo successo, è la volta dell’edizione autunnale delle guide: per un viaggio gastronomico nel territorio tra storia, arte e natura, alla ri-scoperta della cucina locale di qualità.

Si parte il 16 settembre per finire domenica 3 dicembre.

Scopo: promuovere la cucina dei preziosi borghi dell’entroterra coinvolgendo ben 48 ristoranti, distribuiti in 29 località. E far scoprire, a gourmand locali e non, lungo itinerari inusuali, i dolci rilievi di questo lembo incontaminato delle Marche.

Viatico dei Week-End l’ormai celebre libretto-menu (oggetto di collezione, con tanto di annullo filatelico) con le date, i ristoranti aderenti e cenni sulle località. E chiari e invitanti, i vari menù proposti, tutti diversi tra loro. A un prezzo più che conveniente.

L’edizione autunnale è stata presentata nella sede di Pesaro alla presenza dei vertici dell’associazione, partner ed amministratori.

“Un appuntamento importante per la nostra associazione – ha esordito il presidente Angelo Serra – che ha saputo creare, quaranta anni fa, un evento divenuto il più longevo tra le manifestazioni eno-gastronomiche della nostra Regione.

Un evento che ha contribuito ad elevare la qualità della ristorazione nel nostro entroterra e che ha promosso, valorizzato e pubblicizzato ristoranti e località dell’entroterra della Provincia di Pesaro e Urbino. Per questo successo vogliamo ringraziare i partner che ci hanno accompagnato in questa avventura: la Camera di Commercio delle Marche, Riviera Banca, Hera Comm, gli Enti Bilaterali del Turismo e del Commercio e, quest’anno, l’ENIT e il Consorzio del Prosciutto di Carpegna Dop”.

Ha proseguito il direttore generale Amerigo Varotti: “Un anno particolare per la ristorazione, pieno di aspettative che sono state in parte disattese per il calo delle presenze turistiche e altri motivi.

Questa iniziativa è sempre molto importante per il settore, lo dicono i numeri: tanti i ristoranti che aderiscono così come le persone che partecipano. Festeggiare i 40 anni è un traguardo straordinario. Il segreto di un successo così duraturo? Chiarezza e rispetto dei consumatori: nelle guide dei Week End Gastronomici sono elencati infatti, per ogni giornata ed ogni ristorante, il menu, il tipo delle bevande, il prezzo e l’esclusione di ogni costo di servizio.

Obbligatorio poi proporre in carta vini della provincia di Pesaro e Urbino. Come sono obbligatori del resto anche i prezzi da rispettare, da noi concordati preventivamente con i vari gestori. La formula è quella del win win: grazie alla quale il ristoratore ha la possibilità di farsi conoscere da una clientela non habitué del locale, mentre il cliente può degustare ottimi menu a prezzi più bassi di quelli normalmente praticati”.

Un evento che da sempre contribuisce a promuovere un vasto territorio: “Nell’entroterra la proposta gastronomica era classica e poco creativa. Negli anni abbiamo convinto i ristoratori a crescere in qualità, elaborando ricette agganciate al territorio e alla memoria storica. E infatti oggi la cucina dell’entroterra ha fatto passi da gigante. A completare le guide anche una presentazione dei luoghi. Perché muoversi per i Week-End è anche andare per colline e valli, per risalire sino ai più alti rilievi dell’Appennino.

Alla scoperta di paesi e borghi, molti dei quali inseriti nell’Itinerario della Bellezza ideato anche questo da Confcommercio e al quale nelle guide è dedicato uno spazio ad hoc. A sottolineare l’importanza del viaggiare e del fare turismo nella valorizzazione dell’eno-gastronomia”.

Tra i partner la Camera di Commercio delle Marche. Nonostante un’agenda fitta di impegni non è voluto mancare il presidente Gino Sabatini: “Con entusiasmo sosteniamo questa iniziativa di grande successo. I complimenti vanno a Confcommercio per averla ideata e per l’impegno che mette in ogni edizione. I Week-end Gastronomici rappresentano un’importantissima occasione per destagionalizzare il turismo, promuovere e valorizzare i borghi e le tante eccellenze enogastronomiche, incentivare l’afflusso di visitatori nelle aree interne. La formula è vincente anche perché dietro c’è un grande lavoro di squadra”.

Ha quindi preso la parola il presidente di RivieraBanca Fausto Caldari: “I Week-end Gastronomici da 40 anni ormai ci guidano alla riscoperta dei sapori e delle tradizioni del nostro entroterra e ci fanno apprezzare ancora di più i prodotti tipici del nostro territorio.

Rappresentano inoltre una buona occasione per incentivare l’afflusso di visitatori nelle aree interne e per far conoscere anche il nostro immenso patrimonio culturale, artistico e paesaggistico. RivieraBanca è una vera banca del territorio e dunque non poteva che sostenere con rinnovato entusiasmo questa manifestazione capace di coniugare territorio ed eccellenze”.

Sul valore dell’evento si è soffermato il presidente dell’associazione Ristoratori Pesaro Urbino Mario Di Remigio: “Negli ultimi anni il settore non gode di grande salute. Per tanti motivi si è sofferto molto e alcune difficoltà persistono. Questa iniziativa da sempre porta una numerosa clientela nei ristoranti per la validità della proposta: menù di qualità a prezzi promozionali. E contribuisce a promuovere e valorizzare i nostri meravigliosi borghi e i tanti prodotti tipici enogastronomici”.

Alla presentazione sono intervenuti l’assessore del Comune di Pesaro Francesca Frenquellucci, il collega di Fano Etienn Lucarelli, il vicesindaco di Colli al Metauro Annachiara Mascarucci, il presidente dell’Ente bilaterale del Turismo Domenico Montillo. Tutti si sono complimentati con Confcommercio per il grande traguardo raggiunto e hanno evidenziato l’importanza dei Week-end Gastronomici nel valorizzare la ristorazione e le eccellenze enogastronomiche.

I Week End Gastronomici sono sostenuti e patrocinati da: Camera di Commercio, ENIT, Riviera Banca, Gruppo Hera, Ente Bilaterale del Commercio e del Turismo. Sponsor: Consorzio Prosciutto di Carpegna.

La guida è scaricabile sul sito

Leggi altro dai territori

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

Leggi anche