• 30 Settembre 2022

Massimiliano Bianco è il nuovo CEO di Suez in Italia

 Massimiliano Bianco è il nuovo CEO di Suez in Italia

Massimiliano Bianco, laureato con lode all’Università Bocconi di Milano, è uno dei massimi esperti in Italia di servizio idrico, economia circolare, transizione energetica e ambientale, di infrastrutture e di servizi pubblici locali.

In precedenza Bianco è stato (2014-2021) Amministratore Delegato e Direttore

Generale della multi-utility Iren, quotata in Borsa. Tra gli altri incarichi ricoperti, quello di Direttore Generale di Utilitalia, di Acquedotto Pugliese e AD/DG di Gallo & C. (gruppo Meliorbanca).

Il manager avrà la responsabilità di consolidare e sviluppare il business di Suez in Italia, nei settori acqua e rifiuti.

Maximilien Pellegrini, membro del Comitato Esecutivo di SUEZ, in carica per Francia e Italia, ha dichiarato: “Siamo molto lieti di dare il benvenuto a Massimiliano Bianco in SUEZ. Massimiliano porta con sé una lunga e profonda esperienza dei mercati italiani dei servizi idrici ed ambientali, e supporterà Suez nel rafforzare la sua posizione di key player e nel fornire ai propri clienti soluzioni sostenibili e innovative.”

Suez in Italia:
Suez è presente in Italia da quasi 60 anni nella progettazione, realizzazione e  gestione  di  impianti  e  reti  per acqua potabile e recupero acque reflue. In questo periodo ha realizzato oltre 700 impianti, di cui 150 di produzione di acqua potabile, 500 di trattamento di acque reflue e 80 di trattamento di acque industriali. Il Gruppo è presente sul territorio italiano tramite società miste, riconosciute per l’eccellenza delle performance idriche e il know-how e considerate tra i primi operatori in Italia. Suez è anche  il  principale  azionista  privato  della  multi-utility  ACEA,  primo operatore idrico in Italia con circa 9 milioni di abitanti serviti. L’esperienza di SUEZ nel settore delle acque si consolida ulteriormente dal 1989 con la gestione del ciclo idrico integrato, in particolare in Toscana nelle zone di Arezzo, Pisa e Firenze.

Leggi anche